Teatro-Danza: seminario con Antonella Bertoni

Verona

sabato 20 e domenica 21 marzo 2010
(sab. h 14—18 / dom. h 11– 15)
L’essere scenico
E se il corpo non opera in pieno quanto l’anima?
Chè se il corpo non è l’anima,
che cos’è dunque l’anima? W. Whitman

Oltredanza


dove:
OLTREDANZA
studio di danza, tecniche corporee, arti espressive, artiterapie
via Betteloni 43c, Verona
info tel.:045-8401248
320-1946130
www.oltredanza.it   

info@oltredanza.it

Insegnare;
far passare dei segni. Da corpo a corpo. Alla maniera dell’arte: tendenziosamente. Un modo di fare scuola strettamente legato al palcoscenico, inteso come luogo di azioni e di sentimenti, nel tentativo di un sentire alto e altro.
Un ritorno costante agli aspetti tecnici, improvvisativi e compositivi della danza,
al di là di ogni codice e abitudine. In agguato a tutte le potenzialità espressive sceniche, con attenzione particolare all’azione fisica (forma) come contorno presumibile dell’anima e quindi come possibilità più diretta e coerente di fare teatro.
Il curriculum di Antonella Bertoni, danzatrice/coreografa/insegnante nota e apprezzata
dal pubblico italiano e non solo, non è facilmente riassumibile in poche righe. Fra le sue numerose collaborazioni ricordiamo quella con Carolyn Carlson, iniziata nel 1988, che ha dato avvio alla lunga collaborazione con Michele Abbondanza, con il quale nel 1995 Antonella
ha fondato la Compagnia Abbondanza-Bertoni.

 

ID 1068, ut 71, pubblicato il 22/02/2010