“LONG LIVE REFERENDUM”. IL 5 GIUGNO A LEGNAGO CONCERTO DI CHIUSURA DELLA CAMPAGNA REFERENDARIA A CURA DEL COMITATO ANTINUCLEARE DI LEGNAGO E BASSO VERONESE

Legnago
Domenica 5 giugno dalle 17 alle 22 un grande concerto presso la pista di skateboard in Viale della Stazione a Legnago chiuderà la campagna referendaria del Comitato Antinucleare di Legnago e Basso Veronese. Suoneranno i gruppi: Tobacco, Duende, Venus Flames, Rose Crown, Under the Theatre, Associazione Baiocco. Lo spettacolo è gratuito e aperto a tutti. Servizio di ristorazione offerto da ‘Simì wine restaurant’.


Gli italiani non vogliono il nucleare. Questo è il motivo per cui il Governo sta tentando in tutti i modi di boicottare il referendum del 12 e 13 giugno. L’emendamento del Governo alla Legge Omnibus approvata recentemente dal Parlamento, abroga le norme oggetto di referendum, ma secondo insigni giuristi come il prof. Stefano Rodotà e altri, le modifiche non sono sufficienti per annullare la consultazione. Che si trattasse di un trucco, in fondo, l’ha ammesso lo stesso Presidente del Consiglio quando ha dichiarato che gli accordi con la Francia per la costruzione in Italia di 4 reattori EPR sono tuttora validi e che intende attendere solo un po’ di tempo affinché gli italiani dimentichino il disastro accaduto in Giappone alla centrale atomica di Fukushima, per riproporre il piano nucleare fra un anno.
Sarà però l’Ufficio Centrale per i referendum della Cassazione ad avere l’ultima parola.
In attesa della sua decisione il Comitato Antinucleare di Legnago e Basso Veronese, che sta distribuendo ‘porta a porta’ materiale informativo sui referendum, ha promosso, a chiusura della campagna referendaria, questo concerto per sostenere il SI ai referendum su Acqua e Nucleare.

 

ID 1167, ut 1, pubblicato il 01/06/2011