IL MONDO CONTADINO DIVENTA OPERA D'ARTE

Concamarise
Una preziosa collezione di attrezzi agricoli in miniatura, donati al Museo di Concamarise

Sergio Bissoli


Il signor Augusto Bertè di Bovolone racconta: Negli anni ’50 mi venne l’idea di rappresentare tutta la civiltà contadina che già allora incominciava a scomparire. Nelle ore libere visitavo le fattorie con i loro attrezzi agricoli, poi a casa, li riproducevo in miniatura. Adoperavo materiali di recupero; legno, ferro, ottone, rame... In dieci anni di lavoro ho costruito oltre 60 pezzi: aratri, falci, torchio, tini per vendemmia, motobotte, triciclo del gelataio, biciclo, zappe, badili, sgranatoio del mais, molino, eccetera.
Il risultato è un museo in miniatura della Civiltà Contadina, affascinante e sorprendente. Nel 2011 ho deciso di donare l’intera collezione al Museo Casa Contadina di Concamarise, della signora Adriana Caliari. Il 18 settembre, giorno di premiazioni delle poesie, questa collezione verrà esposta al pubblico con targa di riconoscimento.
Nella foto Augusto Bertè e Adriana Caliari

 

ID 1171, ut 234, pubblicato il 19/07/2011