Più rispetto per gli amanti della musica colta, grazie!

Ovvero come una splendida serata di ''musica sotto le stelle'' è stata trasformata in una sagra peesana.

Venerdì 14 giugno, nella bella cornice del parco interno alla caserma della Guardia di Finanza di Porto di Legnago, si è svolta una serata cultural-musicale con un concerto di musica classica organizzato dal Comune di Legnago nell'ambito della rassegna "Estate in città". Durante il concerto, che ha visto la partecipazione della "Scuola d'Archi" di Legnago, sono state eseguite arie di Puccini, Mozart e Verdi ed è stato seguito da un pubblico assai numeroso.

La manifestazione, per le doti artistiche dei cantanti e del pianista, per la qualità del programma, per l'impegno profuso dagli organizzatori ed anche - perché no? - per il saluto solenne che, con l'occasione, il Sindaco ha voluto dare al Comandante la caserma, avrebbe meritato miglior esito.

Secondo una sdegnata segnalazione giuntaci in redazione, questa serata, infatti, è stata "funestata da una banda di cialtroni (ben vestiti - per carità!), che approfittando dell'ingenua apertura degli stand gastronomici durante lo spettacolo, hanno trasformato lo stesso nella 'sagra del codeghin'. Per non dire del duetto d'amore tra (spiace dirlo), un finanziere e la sua bella; duetto trasformatosi in un vero e proprio concertato con il successivo arrivo di un'altra coppia."

Cose di questo genere fanno veramente male e si auspica che in futuro gli organizzatori siano in grado di gestire meglio il contesto degli eventi evitando leggerezze simili.

 

ID 13, ut 1, pubblicato il 19/06/2002