l'ufficio disinformazione del Comune di
Bovolone

Bovolone
Inquinamento elettromagnetico e ubicazione del nuovo asilo comunale e "Piano Territoriale Provinciale". Le forze della minoranza contestano a tutto campo le decisioni dell'amministrazione comunale di Bovolone.

Liga Veneta Lega Nord, Forza Bovolone, Bovolone per le libertà, l'Ulivo

l'ufficio disinformazione del Comune di Bovolone

Nel consiglio comunale del 30 maggio sono stati trattati alcuni argomenti di interesse generale
per la popolazione e per lo sviluppo futuro del paese:

1° Inquinamento elettromagnetico ( elettrosmog) e ubicazione nuovo asilo comunale
2° Regolamento per l'i
nstallazione e l'esercizio d impianti per telefonia mobile ( cellulari)

su questi argomenti si è dibattuto a lungo e le osservazioni della minoranza benche motivate
dalla assoluta priorità della salute dei cittadini non sono state recepite dalla maggioranza che
era più attenta a realizzare l'asilo, costi quel che costi, e a condizionare l'i
nstallazione dei
ripetitori per telefonini.
Su tutto questò il giornale L'Arena del 7 giugno , in un articoletto di spalla sul consiglio
comunale, non ha scritto una riga per spiegare ai cittadini di cosa si trattava e invece spendeva
l'intero articolo per travisare un altro gravissimo fallimento dell'amministrazione Lovato -
Mantovani:

IL Piano Territoriale Provinciale (cioè il documento programmatico che determinerà le linee
di sviluppo del ter:ritorio veronese)
Il piano è stato adottato venerdì 11 maggio e nessuna
delle 22 osservazioni presentate dal
comune di Bovolone è stata accettata
, anzi ancora una volta l'amministrazione si è isolata dal
contesto del basso veronese con proposte che miravano a impedire che altri comuni facessero
piuttosto che presentare soluzioni derivanti da accordi intercomunali.
Questa è la prova del fallimento politico amministrativo di questi anni dell'amministrazione
Lovato-Mantovani.
Bovolone non conta più niente, chi ci rappresenta non è in grado di tutelare gli interessi di questa
comunità nè di programmare uno sviluppo compatibile col ruolo che Bovolone ha sempre
esercitato nel medio veronese.

Siamo praticamente isolati e tagliati fuori da tutto : obiettivo due, grande viabilità, scalo
ferroviario, scuole superiori.
Abbiamo già perso la sede dell'Asl , l'ospedale S.Biagio e il referendum per Villafontana
è stato annullato con ingenti costi a carico dci cittadini non ancora determinabili.

N.B.: mentre l'ospedale veniva chiuso il sindaco Mantovani regalava le paste e il vero
responsabile,
l'ex sindaco Lovato, si defilava perché sta passando l'idea che la colpa è tutta di
Mantovani (e qualcuno ci crede)!!!
L'Arena si è guardata bene di dare una corretta informazione ma, come da anni fa, ha svolto la
sua pia opera di disinformazione e dì copertura per non essere sgradita a chi comanda e a chi gli
da lavoro e pubblicità.

 

Liga Veneta Lega Nord
Forza Bovolone
Bovolone per le libertà
l'Ulivo

 

ID 148, ut 1, pubblicato il 17/06/2003