SI ALLA "CICLOVIA DEL PO E DELLE LAGUNE"

Fiab organizza una "bicistaffetta internazionale" da Nizza a Ferrara
dal 22 settembre, giornata europea senz'auto, al 1° ottobre
partenza il 23 mattina da place Garibaldi. prima tappa a Cuneo.

Prende il via mercoledì 22 settembre, "Giornata europea senz'auto"
la "bicistaffetta" Nizza-Ferrara organizzata dalla Fiab onlus - Federazione
Italiana Amici della Bicicletta per chiedere che lungo l'argine maestro del
Po si realizzi una pista ciclabile sicura, segnalata e cartografata.
Come è avvenuto in altri paesi europei, ad esempio lungo i fiumi
Reno e Danubio.

La "Ciclovia del Po e delle Lagune" è un'idea della Fiab. Al momento
solo sulla carta, rappresenta non solo l'itinerario n. 2 del progetto
di rete ciclabile nazionale "Bicitalia" (www.bicitalia.org) ma anche
il tratto italiano della Via Mediterranea n. 8 del progetto di rete
ciclabile europea "Eurovelo" (www.eurovelo.org) che va da Gibilterra ad
Atene e che arriva in Italia proprio da Nizza con cui la città di Cuneo,
è gemellata.

La bicistaffetta è internazionale anche perchè nel gruppo fisso di
cicloescursionisti che pedaleranno da Nizza a Ferrara (chiunque potrà unirsi
autonomamente lungo il percorso) ci sono anche partecipanti provenienti
da Austria e Germania.

Il Comune di Bari, pur lontano dalle province del Po, ha voluto
simbolicamente essere vicino all'iniziativa facendo pervenire ai
ciclostaffettisti, tramite due suoi concittadini che saranno tra i protagonisti
della lunga pedalata dal Mar Ligure all'Adriatico, delle magliette prodotte
in occasione dell'adesione alla Giornata europea "In città senza la mia
auto", da indossare lungo il percorso.

Ma entriamo nel dettaglio. Alle 17,50 di mercoledì 22 settembre, il gruppo
più numeroso di partecianti alla bicistaffettaconvergerà a Nizza in treno
con bici al seguito. Gli altri saranno arrivati prima o arriveranno più tardi).
Dalla stazione ferroviaria i ciclisti saranno accompagnati alla Maison du
Seminare (29 boulevard Frank Pilatte) dagli Amici della Bicicletta di Nizza,
guidati da Maria Rosa Calcaterra. A cena incontro con alcuni rappresentanti
dell'Amministrazione comunale.

La partenza vera e propria è il giorno successivo, giovedì 23 alle 8,30 da
Place Garibaldi. Un primo tratto in bici fino a Ventimiglia, poi in treno
con bici al seguito per scavalcare le Alpi Marittime con la ferrovia della
Val Roia, una delle più belle d'Europa. Non a caso chiamata la "Ferrovia delle
Meraviglie". Per l'occasione Trenitalia - Direzione Regionale Piemonte ha
accordato la gratuità del trasporto bici a tutti i partecipanti alla Bicistaffetta.

Arrivo in treno a Roccavione alle 15,30. Discesa su Cuneo con altri
ciclisti della città e con il Sindaco. In concomitanza dell'arrivo della
bicistaffetta il Comune di Cuneo ha istituito l'isola pedonale in via Roma e
piazza Audiffredi (dalle 13,45) dove dalle 15,30 alle 19,30 si svolgeranno
con animazione di artisti di strada, attività per bambini. In particolare
verranno premiati i vincitori del concorso promosso dal Comune e
dalle Gestione Impianti Sportivi "Disegna la bici più strana del mondo" (503
disegni presentati). La FCI in collaborazione con Uisp organizzerà una
gimcana in bici per bambini.Verranno organizzati alcuni punti didattici ove
i bambini avranno la possibilità di apprendere i rudimenti per la corretta
manutenzione della bicicletta, informazioni su una sana alimentazione. La
Polizia Municipale insegnerà ai bambini alcune nozioni di educazione civica
e stradale. Saranno inoltre organizzati una decina di stand istituzionali
con lo scopo di promuovere il turismo in bicicletta e sensibilizzare il
cittadino ad una mobilità più sostenibile.

Pernottamento e cena Hotel Ligure, via Savigliano 11 in centro storico.

Info: www.fiab-onlus.it ; Gianfranco Fantini, responsabile organizzativo
cell. 3281850980

Lello Sforza
Ufficio Stampa FIAB onlus
Tel. 3200313836
Fax 0805236674
stampa@fiab-onlus.it

 

ID 235, ut 1, pubblicato il 21/09/2004