Pet therapy? ovvero...

“pet therapy” ovvero
attività assistite dall’animale, terapie assistite dall’animale ed educazione assistite dall’animale

Debra Buttram

“Pet therapy” é un termine anglosassone usato erroneamente in Italia per parlare delle terapie e attività svolte con l’ausilio dell’animale domestico e a volte della relazione uomo-animale in generale. In realtà questo termine inglese significa terapie praticate all’animale di compagnia che manifesta problemi di comportamento.

Per essere chiaro e più preciso, noi dall'AIUCA abbiamo scelto d’utilizzare i termini utilizzate in quasi tutte le paese del mondo quando parliamo delle terapie e attività svolte con l’ausilio dell’animale domestico - attività assistite dall’animale o AAA, terapie assistite dall’animale o AAT, ed educazione assistite dall’animale o AAE.
Vediamo le difinizione più precise:

Il programma di AAA, mira al miglioramento della qualità della vita. E’ costituita da interventi di tipo educativo, ricreativo e/o terapeutico, aventi l’obiettivo di migliorare la qualità della vita in cui un team conduttore-animale che risponde a determinati requisiti è parte della attività. Gli interventi di AAA possono essere erogati in ambienti di vario tipo da professionisti opportunamente formati, para-professionisti e/o conduttori d’animali valutati per la loro idoneità.

Il programma di AAT, ha l’obiettivo di favorire il miglioramento delle funzioni fisiche, sociali, emotive e/o cognitive (capacità di pensiero ed intellettive) con interventi che hanno obiettivi specifici predefiniti in cui un team conduttore-animale che risponde a determinati requisiti è parte integrante del trattamento. E’ diretta o gestita da un professionista con esperienza specifica nel campo, nell’ambito dell’esercizio della propria professione. La AAT può essere eseguita in gruppi o individualmente in diversi ambienti. Questo processo è documentato e valutato.

Il programma di AAE ha l’obiettivo di favorire il miglioramento delle capacità cognitive con interventi che hanno obiettivi specifici predefiniti in cui un team conduttore-animale che risponde a determinati requisiti è parte integrante del trattamento. E’ diretta o gestita da un professionista nel campo (insegnante, educatore, ecc) nell’ambito dell’esercizio della propria professione. La AAE può essere eseguita in gruppi o individualmente in diversi ambienti. Questo processo è documentato e valutato.

In tutti i casi, l’animale deve essere impiegato in maniera adeguata garantendogli il benessere. Una corretta interazione uomo e animale, è fondamentale per impostare, sviluppare e beneficiare di un programma assistito dall’animale. L’animale impiegato nelle AAA/AAT/AAE, non é sostitutivo di nessun’altra terapia ma semplicemente una forma in più da affiancare ad altri trattamenti.

 

ID 304, ut 68, pubblicato il 25/02/2005