Ultimavera a Faenza

Emilia
gli Ultimavera si esibiranno nel Meeting delle etichette indipendenti a FAENZA il 26.11.2005

La sorpresa musicale di un gruppo emergente: la buona spalla di Ultimavera.
Una volta erano chiamati spalla quei gruppi emergenti che si esibivano per intrattenere il pubblico in attesa del grosso evento musicale. A volte capitava che alcuni di questi gruppi sconosciuti nascondessero inaspettate sorprese, tanche, in alcuni casi, riuscivano ad offuscare persino la gloria della rock star di turno. Negli anni settanta i semisconosciuti “Gentle Giant”, complesso musicale spalla ai “Jetrho Tull”, furono talmente bravi da ottenere consensi superiori alla famosa band di Ian Anderson, tanto per citare uno degli innumerevoli esempi.

I quattro ragazzi sanno intrattenere e incantare un pubblico sempre più attento e interessato ad un loro personale percorso musicale e letterario.
Coinvolgenti e trascinanti le musiche, rette da un essenziale e classica formazione, basso chitarra e solista, che unite ai testi, poeticamente molto validi e ricercati, hanno saputo ricreare ricercate atmosfere e inediti suoni. Molto del materiale musicale proveniva dal loro primo cd, contenente sei brani e orientato verso un genere che essi stessi definiscono “indie rock”. L’intero corpo del lavoro è costruito sopra sonorità sporche e pure molto accattivanti, con testi legati tra loro dalla filosofia sommersa nell’eterno dualismo dell’uomo interno esterno, reale-fantastico sconfinanti nella lotta tra il bene e il male.

Dopo aver vinto i concorsi musicali a Messina ed Oristano gli ultimavera accedono di diritto al famoso Meeting delle etichette indipendenti (MEI) che quest'anno si terrà a Faenza il 26.11.2005

 

ID 372, ut 35, pubblicato il 08/09/2005