A Verona "la bicicletta prende il volo"

Verona

Slitta a domenica 12 marzo, causa cattivo tempo, un'iniziativa "prima"
in Italia


Singolare iniziativa pro-bici domenica prossima a Verona
(la precedente data prevista, domenica 5 marzo, l'evento è saltato a
causa del cattivo tempo): i soci dell'associazione Fiab Amici della
Bicicletta entreranno sulla pista dell'Aeroporto Catullo di Verona -
Villafranca, tutti in sella alle loro biciclette.

Si disporranno sulla pista in maniera tale da assumeranno la forma
di un grande aeroplano. Poi al via partiranno tutti insieme, mantenendo
la formazione. Pedaleranno per almeno due chilometri dei 4 Km. di pista,
per farsi fotografare dall'alto del cestello di un mezzo antincendi e
dalla torre di controllo. Pochi in Italia potranno dire di aver corso su una
pista ciclabile larga 70 metri ....

La didascalia della foto più bella sarà "La bicicletta prende il volo".

"Non è solo una didascalia. Nella pianura padana intasata di polveri
sottili è un auspicio" - spiega Paolo Fabbri, presidente dell'associazione
Fiab veronese. "L'iniziativa serve proprio ad attirare l'attenzione - continua
Paolo Fabbri - sulla necessità e sull'urgenza di investimenti in generale
a favore della mobilità sostenibile e in particolare a favore di quella
ciclistica. Anche nelle nostre città infatti, così come dimostrano
molte realtà in tutta europa, la bicicletta può fare molto per ridurre
l'inquinamento e migliorare la qualità della vita".

In pista si potrà entrare, naturalmente, solo in uno dei due intervalli
previsti quel giorno fra un decollo e l'altro: il primo fra le 11,40 e le
12.20; l'altro tra le 14.05 e le 14.45.

"Tutto questo sarà possibile - prosegue Paolo Fabbri - grazie
alle autorizzazioni concesse dall'Aeronautica Militare (Reparto
Mobile di Supporto) e dalla direzione dell'Aeroporto Catullo".

L'Aeronautica Militare consentirà le riprese anche di eventuali giornalisti.
"A questo proposito - assicura il Presidente degli Amici della Bicicletta
di Verona - stante le norme che regolano la par condicio, non saranno
presenti candidati alle prossime elezioni politiche".

 

ID 477, ut 1, pubblicato il 07/03/2006