Nogara-Mare, il governo blocchi scorciatoie illegittime della Regione Veneto

Anna Donati

L'autostrada non prevista n dalla legge Obiettivo n dal PGTL
"E' illegittima l'attivazione delle procedure semplificate, previste dalla Legge Obiettivo,da parte della Regione Veneto, poich la Nogara-Mare non inserita fra le opere. Manca infatti la delibera CIPE che integri nel Programma delle Infrastrutture strategiche la Nogara Mare, che non figura neppure nel Piano Generale dei Trasporti e della Logistica (PGTL). Il governo intervenga per fermare le scorciatoie fuori legge tentate dalle Regione Veneto e per bloccare il progetto". Lo chiede la senatrice verde Anna Donati, Presidente della Commissione Lavori Pubblici di Palazzo Madama, in una interrogazione rivolta ai ministri delle Infrastrutture, dei Trasporti, dell'Economia e Finanze e dell'Ambiente.

"La Giunta regionale del Veneto, nella delibera del 28 marzo 2006, ha dichiarato di 'pubblico interesse' la proposta di finanza di progetto, presentata a giugno 2004 dalla Confederazione Autostrade SpA, per realizzare l'autostrada regionale medio padana veneta Nogara-Mare Adriatico (AMPV) a pedaggio. Il tracciato dell'opera - spiega la presidente - dovrebbe partire da Nogara per circa 84 chilometri per connettersi con la E55 (itinerario autostradale Mestre - Civitavecchia); da quest'ultima si dovrebbe raggiungere il Delta del Po, Chioggia, Mestre e Ravenna. Sono inoltre previsti circa 14 km di viabilit complementare rispetto al tracciato individuato".
"L'opera, secondo la Giunta veneta, dovrebbe seguire le procedure della Legge Obiettivo, rientrando nel Terzo programma Infrastrutture Strategiche inserito nel DPEF 2006-2009 deliberato dal CIPE a luglio 2005. Ma in realt, per la Nogara-Mare - puntualizza Donati - risulta acquisito solo il parere della Conferenza unificata espresso a novembre 2005, mentre non stata emanata la delibera del CIPE ad integrazione del Programma delle infrastrutture strategiche (delib. Cipe n.121 del 2001) come previsto dalla Legge Obiettivo. Quindi, a tutti gli effetti, l'autostrada Nogara - Mare non ricompresa nell'elenco delle opere strategiche e da ci ne consegue che non possono essere applicate le speciali procedure semplificate previste dalla legge Obiettivo per la valutazione ambientale ed approvazione dell'opera. Inoltre la legge 340/2000 (Legge di Semplificazione 1999) stabilisce che consentita la costruzione di nuove autostrade o tratte autostradali a condizione che siano inserite nelle scelte prioritarie del Piano generale dei trasporti ma l''autostrada Nogara-Mare non risulta ricompresa nemmeno nel PGTL: questo significa che non consentita ed autorizzata la realizzazione della nuova infrastruttura autostradale".
"Per queste ragioni ho chiesto ai ministri competenti di bloccare l'iter fuori legge avviato dalla Regione Veneto per l'approvazione in corso dell'autostrada Nogara-Mare. Un'opera - conclude la senatrice Donati - che non figura in alcun piano e la cui approvazione semplificata completamente illegittima".

 

ID 521, ut 1, pubblicato il 14/06/2006