"Il Découpage"

M. Antonietta Fia

Vedi una panoramica dei lavori in découpage dell'autrice

Il découpage è un'arte antica che risale, contrariamente a quello che si pensa, non ai francesi ma agli artigiani veneziani. Consiste nel ritagliare da carte speciali, riviste, libri, ecc. dei soggetti che servono per decorare degli oggetti di legno grezzo, di coccio, di alluminio, di plastica (questi ultimi due prima vanno trattati con uno smalto bianco all'acqua) e, con molta precauzione, anche di cartone grezzo. Nuovi o vecchi non ha importanza. Vengono prima dipinti in vari colori con diverse tecniche.

Dopo aver incollato i pezzetti ritagliati il meglio possibile, si aspetta un certo tempo e poi si comincia a verniciare e questo per un numero di "mani" notevole cioè fintanto che passando sull'oggetto la mano, la superficie risulti liscia. Si può poi passare una cera per mobili, ma non è indispensabile.

La composizione dei ritagli è la parte più importante di questa tecnica, perchè dà l'aspetto voluto  all'oggetto. Si possono restaurare vecchi pezzi anche in cattive condizioni. Alla fine si ottengono dei risultati veramente gradevoli.

Gli oggetti si possono anche dipingere (come il tavolino), ma si possono dipingere anche oggetti più piccoli (taglieri scatole ecc.) oppure cuscini, lampade, foulard ecc.


C'è poi la tecnica della gutta, che permette di fare cose molto carine sulla stoffa ma anche sul vetro o plexiglas.
Ci sono poi i fiori secchi e il bider che permettono di inventarti le composizioni più diverse e i decori più originali.



 
I lavori in Decoupage di M. Antonietta Fia -
 
       
       
       
       
"last but not least"

 

ID 54, ut 1, pubblicato il 07/12/2001