Gli Amici della bicicletta a Terra Piana 2006 (Cerea)

Cerea


La presenza degli AdB (Amici della Bicicletta di Verona) alla manifestazione Terra Piana 2006 (mostra mercato dei prodotti tipici veronesi patrocinata dal consorzio Strada del riso con il patrocinio di diversi enti pubblici) rappresenta il riconoscimento ufficiale di questa associazione a far parte della “casa” di studio e promozione di un territorio: quello della Bassa Veronese, Terra Piana per eccellenza.
Se il continuo bussare alle porte delle istituzioni è stato sinora frainteso e le porte spesso o non si sono aperte o sono state sbattute in faccia all’organizzazione, ora in questa “casa” le porte si aprono senza bisogno di bussare. Alla associazione viene riconosciuto il diritto di farne parte, di contare, di spendersi per farla crescere.
Prima del Comune di Verona che la esclude dalla progettazione di ogni decimetro di pista ciclabile, prima della Provincia di Verona che non la interpella nella esecuzione della rete di percorsi ciclabili, l’organizzazione Terra Piana invita l’associazione a collaborare, a pensare, a progettare e possibilmente realizzare progetti legati alla ciclabilità.
La presenza con foto, filmati e materiale informativo ha contraddistinto la qualità del lavoro svolto dagli Adb, dimostrando, se ce ne fosse stato bisogno a chi ancora non li conosceva, che la loro preparazione andava oltre la semplice attività di unire amici del pedale per gite domenicali, ( come C’erea una volta del 3 Dicembre), ma si sviluppa nell’approfondimento di temi legati alla ciclabilità in generale, alla produzione di informazioni per la salute e la sicurezza, allo studio di avvenimenti eco-compatibili, alla proposta di itinerari per ciclo-viaggi, all’approfondimento culturale e storico del territorio, alla possibile sinergia con enti ed istituzioni.
Una lacuna, con rammarico, è stata evidenziata sopra ogni altra.
A quanti, (privati visitatori, operatori turistici, uffici comunali di informazioni turistiche) che chiedevano mappe per percorsi ciclabili, è stato sempre risposto “non ne abbiamo” invitandoli ad ascoltarne le ragioni e le reali possibilità di averne in futuro.
Fermarsi alla Fiera, per gli AdB, non ha senso se non verranno considerati privilegiati gli incontri con assessori e operatori programmati in essa, miranti soprattutto a dare risposte positive a quanti chiedono di pedalare in serenità e sicurezza nella Bassa Veronese, Terra Piana a portata di bici.

 

ID 616, ut 1, pubblicato il 10/12/2006