Mitumba onlus...un aiuto ai poveri di Nairobi...

Veneto
É nata da poco tempo l'associazione Mitumba onlus, che si pone l'obiettivo di aiutare uno dei posti più poveri del pianeta: una baraccopoli di Nairobi, in Kenya. Cerchiamo di portare aiuto tramite progetti di volontariato internazionale, adozioni a distanza e raccolta fondi.

giaco

É nata da poco tempo l'associazione Mitumba onlus, che si pone l'obiettivo di aiutare uno dei posti più poveri del pianeta: una baraccopoli di Nairobi, in Kenya. Cerchiamo di portare aiuto tramite progetti di volontariato internazionale, adozioni a distanza e raccolta fondi. Abbiamo a disposizione anche una mostra fotografica, per chi volesse darci una mano nell promozione dell'attività. Chi siamo :Mitumba prende il nome da una delle numerose baraccopoli che sorgono intorno alla capitale del Kenya, Nairobi. Cerchiamo di aiutare le persone di questa baraccopoli, tramite l’invio di donazioni e informando i possibili volontari riguardo la vita e le attività. In questo luogo opera una associazione keniota, la REM, con la quale siamo in diretta collaborazione e al momento esiste una scuola che accoglie circa 160 bambini dai 0 ai 15 anni. Inoltre abbiamo anche una 'sorella' americana, la «Goya Association», nata anch'essa da un gruppo di giovani volontari colpiti dall'esperienza a Mitumba. In questo centro operano insegnati e educatori disponibili a fornire un educazione, una cultura e un lavoro a questi giovani che altrimenti vivrebbero in mezzo ad una strada. I progetti che si svolgono in questa scuola tendono a risolvere i vari problemi presenti nella baraccopoli. Molti bambini sono orfani e cercano in strada qualcosa da mangiare e un rifugio con cui proteggersi. Quando invece i bambini hanno una famiglia, e questa non riesce ad educarli e a servirli dei bisogni primari, succede che essi 'optano' per stare nelle strade. Molti di questi bimbi non hanno ancora 6 anni. Conosciamo famiglie di quest’area che non ritengono importante l’educazione primaria dei propri figli, anche se in Kenya la scuola dovrebbe essere gratuita per le prime 8 classi. Inoltre vi sono famiglie che non mandano i bimbi a scuola perché non sono in grado di affrontare le piccole spese scolastiche quotidiane, come il materiale e le uniformi. Molti nuclei famigliari sono composti solamente dalle mamme con i propri bimbi, e queste ragazze molto spesso per sopravvivere si danno alla prostituzione, con il pericolo di contagio HIV/AIDS. Altro fatto importante è l’uso di droghe e colla da parte dei bambini non seguiti. La REM accoglie questi ragazzi togliendoli dalla strada e sfamandoli. Riassumendo si può dire che gli obiettivi principali dell'associazione sono: la cura di bambini e orfani a causa si HIV/AIDS; l'educazione primaria; programma nutrizionale; programmi di sviluppo per famiglie e giovani; programma di adozione a distanza. L’esperienza ha insegnato che quando questi bambini e ragazzi trovano un rifugio che li accoglie hanno moltissime possibilità per un futuro migliore. Per altre informazioni visitate il sito www.assmitumba.org dove troverete tutto quello che cercate sulla nostra associazione.

 

ID 664, ut 206, pubblicato il 16/05/2007