Caccia. In Veneto verso la liberalizzazione selvaggia.

Veneto

Dalla prossima stagione venatoria in Veneto si potranno cacciare passeri,
fringuelli, passere mattugie, storni, peppole, tortore dal collare e
cormorani, in quanto specie dannose per l'agricoltura (o la pesca, come nel
caso dei cormorani). Il via libera del governo alla legge regionale che
autorizza la caccia a sette specie di uccelli protetti dalla Direttiva
europea del '79 e' un passo verso la liberalizzazione della "caccia
selvaggia".

Questo provvedimento porterà all'uccisione di migliaia di uccelli protetti nel resto d'Europa,
aggravando la situazione dell'Italia nei confronti della Commissione
Europea, che ha gia' aperto una formale procedura d'infrazione per la
caccia selvaggia in varie regioni come Toscana, Lombardia, Emilia Romagna,
Marche, Umbria e Lazio. Questo atto viola palesemente il diritto comunitario ed è pertanto incostituzionale.

 

ID 68, ut 1, pubblicato il 18/06/2002