CRT di Milano a Verona

Verona
1 DICEMBRE TEATRO FILIPPINI
DERERUM NATURA
La storica compagnia di Milano porta un
interessante lavoro sul famoso testo di Lucrezio.
Adatto per scuole, insegnanti ed amanti del poeta
filosofo.

DE RERUM NATURA
La natura delle cose
Viaggio attraverso il De Rerum Natura di Lucrezio

Produzione CRT/ La Fionda Teatro
di e con Elisabetta Pogliani e Paola Zecca
effetti sonori e manipolazioni audio Massimo Cordovani
disegno luci Fausto Bonvini


1 dicembre ore 21.00 Teatro Filippini - Verona


Lo spettacolo è un viaggio attraverso il De Rerum Natura di Lucrezio. Opera
radicale di estrema modernità, il De Rerum Natura é un immenso poema sulla
natura delle cose. Racconta la sottomissione umiliante dell'uomo alle illusioni,
alle leggi della paura, alle credenze inutili, alle superstizioni, mettendo a
nudo il suo sacrificio ai meccanismi dell'alienazione

Ma il meraviglioso testo è anche un richiamo alla responsabilità personale o
meglio un incitamento al genere umano affinché prenda coscienza della
realtà, nella quale gli uomini sin dalla nascita sono vittime di passioni che
non riescono a interpretare e comprendere. Ed è anche un irresistibile inno
alla resistenza a forze che schiacciano, un invito all’azzardo, all’aprirsi di una
visione, nella quale non trova posto la paura della morte, causa di tutte le
infelicità e le debolezze umane.

Ecco allora due personaggi in scena incarnano, al contempo, l’arcaico e il
contemporaneo parlando di un'umanità disarmata e avvilita, dell'urgente
necessità di parole di bellezza. La loro voce è fatta di parole, silenzi, piccole
azioni e azioni più grandi. La parola diviene la preghiera di un'umanità
condannata a morte, una supplica, che si innalza in nome di tutti coloro che
si trovano ad affrontare il grande quesito sul senso della sofferenza e della
piccolezza umana.


Informazioni per il pubblico:
Fondazione AIDA tel. 0458001471 / 045 595284
Fax 045 8009850
e-mail: fondazione@f-aida.it www.fondazioneaida.it

Informazioni
per la stampa e accrediti:
ufficio stampa > Fondazione AIDA
tel. 045 8001471/ 045 595284 Fax 045 8009850
e-mail: stampa@f-aida.it

 

ID 726, ut 86, pubblicato il 16/10/2007