ABBATTUTO IL TASSO SECOLARE DI VIA XX SETTEMBRE.

Legnago
Basta ai tagli dissennati al verde pubblico cittadino!

Lino Pironato - Verdi


Lavorano sodo le motoseghe in città. Dopo un 2006 che per fare parcheggi ha visto sparire una fetta dei giardini di via Nino Bixio e parte dei pioppi delle scuole medie don Bosco, e poi ancora i pioppi di via XXIV maggio, altre piante sono state schiantate nel 2007: una dozzina di platani al parco, il grande cedro di p.tta Carducci fino ad arrivare al capolavoro di oggi con l’abbattimento del Tasso di fronte al Fioroni.

Si trattava di una pianta secolare di 150 anni circa, messa a dimora ancora sotto la dominazione austriaca. Era il penultimo albero rimasto di quel periodo fuori dalle antiche mura. Una pianta storica dunque e con essa se n’è andata una parte della storia cittadina.

Era una pianta malata, ma ancora verdeggiante. Potevano essere tolte le parti secche ed accompagnarla nel proseguo degli anni. La sua storia poteva essere valorizzata, ora non più.

Già molti cittadini avevano fatto sentire la loro voce negli scorsi mesi con lettere e petizioni nelle quali si chiedeva all’amministrazione maggiore rispetto. E noi Verdi stessi avevamo inviato una lettera al Sindaco, dove evidenziavamo l’importanza del verde in città. Soprattutto oggi, in tempi di inquinamento massiccio e di traffico implacabile, il cittadino troverebbe un po’ di ristoro e di quiete nell’aprire il mattino le finestre su un po’ di verde.

Ci aspettiamo che questo grave errore venga riconosciuto, che ci si scusi con la cittadinanza e che si avvii una stagione di maggiore rispetto.



Lino Pironato
responsabile dei Verdi per Legnago

 

ID 745, ut 1, pubblicato il 03/12/2007