L’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA PIU’ VICINO AI CITTADINI CON NUOVI SERVIZI DI UTILITA’ SOCIALE. AL VIA DA GENNAIO LA TRADUZIONE IN SEI LINGUE PER GLI STRANIERI.

Verona
Continua il servizio di consulenza gratuita dell'Ordine degli Avvocati di Verona, in materia di patrocinio a spese dello Stato. Da gennaio traduzione in sei lingue.

Benny Bonizzato Ordine Avvocati Verona

Prosegue il servizio di consulenza gratuita in materia di patrocinio a spese dello Stato
L’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA PIU’ VICINO AI CITTADINI CON NUOVI SERVIZI DI UTILITA’ SOCIALE. AL VIA DA GENNAIO LA TRADUZIONE IN SEI LINGUE PER GLI STRANIERI.

(Verona, 11 dicembre 2007). Grande interesse dei cittadini per il servizio di consulenza gratuita istituito dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona, in materia di patrocinio a spese dello Stato. Dal 15 ottobre scorso, data di avvio dell’iniziativa di utilità sociale, il servizio di consulenza registra una media di 8-10 richieste, a settimana, riguardanti il beneficio previsto dalla Costituzione che consente ai cittadini (italiani e stranieri in regola con il permesso di soggiorno), con un reddito non superiore ai 9.723,84 euro, di ricevere assistenza legale senza sostenerne le spese. Un istituto, quello del patrocinio a spese dello Stato, sempre più in uso anche a Verona dove, al 5 dicembre 2007, l’Ordine forense ha già ricevuto 698 domande di ammissione; quasi il doppio rispetto al 2005 (398) e + 20per cento rispetto al 2006. Un fenomeno in costante crescita che vede aumentare anche le domande da parte di cittadini stranieri.
Per questo il servizio di consulenza gratuita dell’Ordine forense scaligero (che si svolge ogni lunedì mattina dalle 9 alle 12 presso la sede dell’Ordine di Piazza dei Signori 13), sarà ulteriormente potenziato nella sua utilità sociale. Infatti, dal prossimo gennaio, tutta la modulistica e le avvertenze per la compilazione della domanda di ammissione al patrocinio a spese dello Stato saranno disponibili, anche on line sul sito www.ordineavvocati.vr.it, in sei lingue: francese, inglese, tedesco, arabo, rumeno, spagnolo e portoghese. “Si tratta di un’ulteriore iniziativa di finalità sociale con cui l’Ordine degli Avvocati di Verona – commenta Carlo Trentini, Presidente – intende rispondere alle sempre più crescenti e dilaganti problematiche sociali ed economiche della nostra collettività., attraverso la predisposizione di strumenti di pubblica utilità. Per questo - conclude il Presidente Trentini - il Consiglio dell’Ordine della nostra città intende costantemente potenziare il servizio, assicurandone continuità e migliorandolo nei contenuti”.

Ordine degli Avvocati di Verona
Ufficio stampa
Benny Bonizzato
334/6049450

 

ID 769, ut 217, pubblicato il 11/12/2007