Mostra di stampe antiche ed ultimi incontri del settimo ciclo culturale dell’associazione Liber@mente

Bovolone
“Come si dice .... al termine del nostro settimo ciclo di incontri, torniamo sul luogo del delitto!” con questa frase scherzosa il presidente dell’associazione culturale Liber@mente Paolo Gangini fa notare il ritorno degli eventi culturali promossi dall’associazione nel Centro Culturale “Corte Salvi”.
“Concludiamo il nostro settimo ciclo di incontri proprio nel luogo dove tre anni fa abbiamo iniziato la nostra proposta culturale e ci torniamo con una iniziativa con doppio appuntamento”. L’associazione infatti allestisce proprio in “Corte Salvi” una mostra di stampe antiche dal titolo “La Divina Commedia: iconografia e storia da Gutenberg al novecento” che verrà inaugurata giovedì 24 aprile 2008 alle ore 20.45 ....


“Come si dice .... al termine del nostro settimo ciclo di incontri, torniamo sul luogo del delitto!” con questa frase scherzosa il presidente dell’associazione culturale Liber@mente Paolo Gangini fa notare il ritorno degli eventi culturali promossi dall’associazione nel Centro Culturale “Corte Salvi”.
“Concludiamo il nostro settimo ciclo di incontri proprio nel luogo dove tre anni fa abbiamo iniziato la nostra proposta culturale e ci torniamo con una iniziativa con doppio appuntamento”. L’associazione infatti allestisce proprio in “Corte Salvi” una mostra di stampe antiche dal titolo “La Divina Commedia: iconografia e storia da Gutenberg al novecento” che verrà inaugurata giovedì 24 aprile 2008 alle ore 20.45 alla presenza del curatore della mostra, il libraio antiquario Marco Bazzani che ne spiegherà la realizzazione e farà un breve cenno della storia della stampa antica. Il secondo incontro culturale in programma, previsto per martedì 29 aprile 2008 sempre presso Corte Salvi e sempre alle 20.45, invece, sarà l’occasione per un felice connubio tra il nostro sommo Poeta e il bovolonese Mario Donadoni che fu spesso apprezzato conferenziere su Dante e la sua Commedia. A delineare i tratti del Poema e del Donadoni conferenziere sarà il Prof. Giancarlo Volpato dell’università di Verona.
“La nostra iniziativa culturale, si rende possibile grazie alla preziosa collaborazione con la locale Biblioteca Civica, l’associazione Pro Loco e l’università del Tempo Libero, e ci permette di partecipare anche con le nostre proposte, alla valorizzazione del centro culturale Corte Salvi che, a nostro avviso, dovrebbe diventare sempre di più luogo di incontro e meno spazio per uffici” conclude Paolo Gangini. La mostra, ad ingresso libero, rimarrà a Bovolone fino al 4 maggio.
Ulteriori informazioni su orari di apertura della mostra possono essere reperite sul sito dell’associazione www.assliberamente.it .

 

ID 825, ut 75, pubblicato il 17/04/2008