Scirocco al Teatro Filippini

Verona
Ballata di viaggio per musica e parole
il 10 gennaio al Teatro Filippini ore 21.00

Fondazione Aida


Scirocco uno spettacolo in movimento tra musica ed azione teatrale.
Scirocco il vento che arriva dal Sud ed l’ultima fatica di Scarlattine Teatro:
una compagnia nata durante la guerra in Kosovo, quando molti dei
componenti del gruppo si incontrano a Belgrado e a Pristina per un master
teatrale.
Scirocco una ballata che parla di viaggio, di cammino, di immigrazione, di
andate e di ritorni. Scirocco uno spettacolo che racconta coinvolgendo il
pubblico non su un teatro di narrazione ma invitandolo a “migrare” sopra il
palcoscenico, a spostarsi di continuo cambiando punti di vista, luoghi di
visione.
C’ un Caronte scafista che aiuta cos il pubblico ad attraversare il mare. E’ il
mare quotidiano dell’indifferenza, dove abitano i cinque migranti protagonisti
dello spettacolo. Mescolati ai musicisti e al pubblico raccontano la loro
esperienza: surreali colloqui di lavoro si alternano al decalogo delle buone
maniere dell’extracomunitario. C’ Lucac – aspirante poeta, Maria – in cerca di
fortuna come modella, Irma – la pi determinata, Lucia – delusa dall’amore,
Joseph Scicluna – attore maltese nei panni di se stesso, in lotta per un
permesso di soggiorno: un sogno che si pu realizzare partecipando a “Bingo
Cittadinanza”. Storie vere, raccolte attraverso la lettura di inchieste
giornalistiche e laboratori teatrali con immigrati, e precedute da due
cortometraggi di denuncia sul Brasile: Latitudini di Tonino De Bernardi e
Maninas de rua di Martino Ferro. L’idea venuta a Michele Losi regista
milanese 31enne con una laurea in storia contemporanea, ma Scirocco una
creazione collettiva che nasce dall’improvvisazione e dalle suggestioni
musicali degli strumentisti jazz del Quartet Project, in scena con i sette attori.

 

ID 889, ut 86, pubblicato il 10/10/2008