DISCOTECHE E ANNI 80: QUANDO ROMA ERA CAPUT MUNDI Belen "VJ" Helen intervista Paolo Del Prete.

DISCOTECHE E ANNI 80: QUANDO ROMA ERA CAPUT MUNDI
Belen "VJ" Helen intervista Paolo Del Prete.


Caro Paolo, sembra che intervistarti vada molto di moda......

PARE DI SI (ride)........UNA DELLE POCHE MODE INTELLIGENTI IN QUESTO PERIODO (risate fragorose).


Nelle tue interviste si parla soprattutto delle tue attuali attività, della tua lotta contro il satanismo, dei tuoi ultimi video, di XenophiA ecc. Io invece vorrei fare un salto indietro nel tempo insieme a te, a quando nei favolosi anni 80, eri tra i DJ più affermati del giro romano e non solo. Ti va?

E COME NO? VAI, PARTIAMO!!!

Belen "VJ" Helen





1) Subito dopo l'esplosione della"Saturday Night Fever"in tutto il mondo esplose la Disco Mania.Le grandi città, e tra queste Roma, sostiurono le tante balere con le discoteche. Per te fu un passo avanti o un errore?

(Paolo Del Prete) DAL PUNTO DI VISTA TECNICO FU SICURAMENTE UN PASSO AVANTI. IL GRUPPO MUSICALE AVEVA E PORTAVA UNA SERIE DI PROBLEMI CHE POI SAREBBERO SPARITI CON L'AVVENTO DEI DJ: FAIDE INTERNE AL COMPLESSO STESSO, LA GESTIONE PRATICA E PROFESSIONALE DI PIU' PERSONE, GLI INEVITABILI PROBLEMI COME RITARDI, ASSENZE ECC. CREAVANO GROSSI PROBLEMI A CHI GESTIVA LE SERATE E DI CONSEGUENZA AL PUBBLICO. INOLTRE NON SEMPRE LA QUALITA' DELLE ESECUZIONI ERA AD UN BUON LIVELLO. SE A QUESTO AGGIUNGIAMO CHE LA MODA DILAGANTE ERA TUTTA NELLA DIREZIONE DELLE DISCO, NON POSSO NON DIRE CHE LA SCELTA FU AZZECCATA.


2) A Roma nacquero locali che fecero la storia delle discoteche, e il cui stile dettò legge a livello nazionale, e non solo: il Piper, il Much More, l'Histerya, lo Studio Sette, il Supersonic, il Blackout, il Pape Satan, l'Easy Going, L'alibi, il New Life, l'Executive, il Veleno, il Mais...a quali di questi ti senti più legato?

(Paolo Del Prete) SONO TUTTI LOCALI CHE CONOSCO BENISSIMO, E SE NON CI HO LAVORATO LI HO COMUNQUE FREQUENTATI ASSIDUAMENTE.LI AMO TUTTI INDISTINTAMENTE; OGNUNO AVEVA IL SUO STILE, LE SUE CARATTERISTICHE, I SUOI COLORI E I SUOI PROFUMI. A QUESTO AGGIUNGI LA BELLISSIMA MUSICA DEL PERIODO E MIRIADI DI RAGAZZE STUPENDE......AH......E' COME SE OGNUNO DEI LOCALI DA TE CITATI FOSSE STATO UN PICCOLO PARADISO IN TERRA!!!!!


3) A proposito di ragazze, spiegaci come era la situazione generale. Il fatto che tu eri uno dei DJ più conosciuti ti ha portato vantaggi in tal senso?

(Paolo Del Prete) LA BELLEZZA DELLE RAGAZZE DEL PERIODO ERA PROVERBIALE, E QUESTO PER VARI MOTIVI, AD INIZIARE DALLA MODA CHE, PARTICOLARMENTE NELL'ERA DEI "PARIOLINI", FACEVA RISALTARE ANCORA DI PIU' LE VARIE BELLEZZE. OLTRETUTTO MOLTE DISCOTECHE OPERAVANO UNA RIGOROSA SELEZIONE ALL'INGRESSO E QUINDI NON C'ERA SCAMPO:O SI ERA "GIUSTI" O NON SI ENTRAVA! PER CIO' CHE MI RIGUARDA, ANCHE PRIMA DI FARE IL DJ NON AVEVO NESSUN PROBLEMA CON L'ALTRO SESSO, E HO SEMPRE VANTATO, SIN DALLA PIU' TENERA ETA', UN BUON NUMERO DI CONQUISTE. L'UNICA DIFFERENZA FU, UNA VOLTA DJ, CHE PER CONQUISTARE NON DOVEVO NEANCHE MUOVERMI, ERANO LE "CONQUISTE" CHE VENIVANO A ME. IN POCHE PAROLE: ERO DIVENTATO UN VERO E PROPRIO "UOMO OGGETTO" (risate)!!!!!!MA DEVO DIRTI CHE LA COSA, SINCERAMENTE, NON MI HAI MAI PROVOCATO GROSSI SENSI DI COLPA O CRISI ESISTENZIALI.....(risate fragorose).


4) A proposito di "pariolini": è vero che a quei tempi le discoteche erano piene di fascisti?

(Paolo Del Prete) MAH, A PARTE IL FATTO CHE GENERALIZZARE E' SEMPRE SBAGLIATO...POSSO DIRTI CHE PROBABILMENTE ALLA MAGGIOR PARTE DI COLORO CHE FREQUENTAVANO LE DISCOTECHE DELLA POLITICA NON GLIENE FREGAVA NIENTE, COSI' COME E' SICURO CHE CHI ERA DI SINISTRA ODIAVA LE DISCOTECHE E SOPRATTUTTO CHI LE FREQUENTAVA, I QUALI SPESSO VENIVANO DA QUESTI ATTACCATI VERBALMENTE E NON SOLO, SENZA TRA L'ALTRO MAI RIUSCIRE A SPIEGARSENE I MOTIVI.....UNA CERTA PERCENTUALE DI PERSONE CHE SI DICHIARAVANO DI DESTRA COMUNQUE C'ERA, E' INNEGABILE. PENSO ANZI CHE QUESTO NUCLEO EBBE POI IL MERITO DI DIFFONDERE QUELLO CHE DIVENNE IN SEGUITO UN VERO E PROPRIO MOVIMENTO GIOVANILE DI PENSIERO.


5) Tu eri tra questi?

(Paolo Del Prete) MA CERTO, E' CHIARO! LO SANNO TUTTI!!!!!!! (risate fragorose).


6) Nel vostro giro, c'erano i migliori DJ del periodo, molti dei quali tuttora in attività: Faber e Luca Cucchetti, Marco Trani, Paolo e Pietro Micioni, Claudio Casalini, Giorgio ed Andrea Prezioso, Nino Scarico, Stefano De Nicola, Gino Bianchi, Cesare Cerulli fino ad un giovanissimo Lorenzo Cherubini, divenuto poi il grande Jovanotti. Eravate amici tra di voi o c'era una sorta di rivalità?

(Paolo Del Prete) BEH, SUL FATTO CHE LORENZO SIA DIVENTATO "GRANDE" HO I MIEI DUBBI.......(risate fragorose). SCHERZI A PARTE, CI TENGO A SOTTOLINEARE CHE NON SOLO TRA DI NOI C'ERA UNA GRANDE STIMA RECIPROCA ED UN TOTALE RISPETTO, SIA UMANO CHE PROFESSIONALE, MA CHE ERAVAMO TUTTI REALMENTE AMICI, VERI AMICI, COMPAGNI DI AVVENTURA IN UN PERIODO IRRIPETIBILE, CHE ABBIAMO AVUTO L'IMMENSA FORTUNA DI POTER VIVERE IN PRIMA PERSONA E DA PROTAGONISTI.


7) Vorrei concludere con una domanda scandalo: è vero che nei locali girava molta droga? Tu ne facevi uso?

(Paolo Del Prete) SICURAMENTE DI QUELLA ROBA NE GIRA MOLTA PIU' OGGI NELLE SCUOLE E NEI PARCHI PUBBLICI, ANCHE PERCHE' ERANO PROPRIO I GESTORI DEI LOCALI I PRIMI A COMBATTERLA, E NON SOLO PERCHE' BASTAVA UNA MODICA QUANTITA' PER FAR CHIUDERE UNA DISCOTECA. PERSONALMENTE, ENTRO I LIMITI DELLA NORMA, HO NATURALMENTE AVUTO LE MIE ESPERIENZE. MA SONO PROPRIO LE ESPERIENZE CHE POI TI PORTANO A FARE DELLE SCELTE. E DA ANNI HO INTRAPRESO UN CAMMINO CHE SI BASA SULLA LOTTA AD OGNI DROGA, AD OGNI SCHIAVITU', E QUINDI AD OGNI VIZIO. MA SOPRATTUTTO E' UN CAMMINO A FAVORE DI UNA VITA PIENA, SANA, ATTIVA E COSTRUTTIVA, SPIRITUALMENTE E CREATIVAMENTE ELEVATA. PERCHE' E' SOLO MIGLIORANDO L'UOMO NELLA SUA INTERIORITA' ED INDIVIDUALITA' CHE SARA' POSSIBILE MIGLIORARE IL MONDO E QUESTA SOCIETA' SEMPRE PIU' GRIGIA E CORROTTA. E CREDO CHE IL MOMENTO DI INIZIARE A RIMBOCCARSI LE MANICHE SIA ARRIVATO. ANZI, A GIUDICARE DAL PESSIMO ANDAZZO GENERALE, ORMAI INTRISO DI MATERIALISMO, DEMENZIALITA' ED IPOCRISIA VIZIOSA, PENSO PROPRIO CHE NON CI SIA PIU' TEMPO DA PERDERE!!

Grazie mille, Paolo. Di tutto.


Belen "VJ" Helen

 

ID 944, ut 221, pubblicato il 23/03/2009